Giornata di Solidarietà a le Carline: il primo vino Unico...Speciale e naturalmente Biologico

Settembre 2012: è tempo di vendemmia all’azienda Le Carline di Pramaggiore e come sempre si ripete il magico rituale della raccolta dei preziosi grappoli che ad ogni annata ci regalano vini biologici di qualità. Tra i filari della vigna ieri c’erano degli amici speciali, un gruppo di ragazzi diversamente abili che saranno i protagonisti di un importante progetto di solidarietà che l’azienda Le Carline ha voluto realizzare in collaborazione con la Cooperativa Alba, dal titolo "Unico...Speciale e naturalmente Biologico". I nostri aiutanti verranno infatti coinvolti in tutte le fasi produttive di un Vino unico e naturalmente biologico, il Cabernet senza solfiti aggiunti, a partire dalla raccolta dell’uva fino all’imbottigliamento.

 

ass._manzato_e_sindaci_citta_del_vino

 

E per personalizzare ancora di più questa loro “creatura”, anche l’etichetta sarà frutto della loro creatività e vena artistica. E così nella mattinata di ieri è iniziata questa avventura.
Le ragazze e i ragazzi si sono messi subito all’opera per la vendemmia, carichi di entusiasmo e felicità e accompagnando il taglio dei grappoli con risate e canti popolari.
Tanta è stata la gioia, e anche la commozione, che abbiamo visto negli occhi dei familiari intervenuti, che hanno trascorso una piacevole mattinata all’aperto insieme ai loro cari.

Ad aiutare i ragazzi al lavoro sono intervenuti anche
l’Assessore all'Agricoltura della Regione Veneto, Franco Manzato
e i Sindaci delle 4 Città del Vino:
Demo Leopoldo, sindaco di Pramaggiore,
Savian Daniela, sindaco di Annone Veneto,
Bertoncello Antonio, sindaco di Portogruaro
e Moro Luigino, sindaco di San Stino di Livenza

L’iniziativa è nata dalla volontà di regalare a questi simpatici aiutanti la soddisfazione di realizzare un prodotto creato da loro, di acquisire sicurezza nei confronti delle altre persone e di sentirsi, ed essere, davvero integrati. I ragazzi frequentano il Centro Socio Educativo della cooperativa Alba, dove vengono svolte attività socio-educative e di integrazione con il territorio.
I principi di cooperazione e lavoro di gruppo, che vengono insegnati loro dagli operatori sociali, si adattano perfettamente con la laboriosità della nostra azienda, dove per ottenere un Vino biologico di successo, c’è bisogno del lavoro di tutti. A documentare questa giornata all’insegna della solidarietà sono intervenuti i giornalisti delle principali testate locali.