CANTINE di MARCA

Home arrow Notizie arrow Vendemmia 2010, il 25% del vino esportato dall’Italia proviene dal Veneto

Iscriviti

Newsletter di Cantine di Marca


Ricevi HTML?

 
 
Notizie RSS
feed image

Vendemmia 2010, il 25% del vino esportato dall’Italia proviene dal Veneto

Stampa E-mail
Il 2010 si preannuncia davvero come una buona annata per il settore vitivinicolo veneto: un aumento del 5% della produzione, una sostanziale tenuta commerciale, e il primato nazionale nelle esportazioni. Oltre il 25% del Vino esportato dall’Italia proviene dal Veneto, come spiega Valerio Cescon, presidente del settore vitivinicolo: «Degli 8.585.000 ettolitri di Vino prodotti quest’anno in Veneto, oltre il 50% deriverà da uve di produzione cooperativa (circa 5 milioni di quintali). 
 
Vendemmia 2010, il 25% del vino esportato dall’Italia proviene dal Veneto
 
La provincia di Treviso in particolare vanta una produzione complessiva che supera i 3 milioni di ettolitri . Un risultato reso possibile anche grazie al Prosecco, un prodotto che nel tempo ha garantito il mantenimento sia del reddito sia dell’occupazione, offrendo una stabilità ai produttori trevigiani del settore primario.La tenuta del settore vitivinicolo cooperativo – a Treviso ma più in generale in tutto il Veneto – è da imputare ad una impostazione secondo logiche di filiera, che va dalla coltivazione all’imbottigliamento alla vendita, capace di condividere strategie e prospettive." Nell’area occidentale della Regione la produzione si concentra su vini autoctoni come il Soave, il Valpolicella, il Custoza, l’Amarone e il Bardolino: tutti prodotti con una notevole vocazione all’esportazione e che garantiscono buoni risultati economici. Nel Veneto Centro-Orientale un ruolo chiave è giocato proprio dal Prosecco, soprattutto dopo la costituzione della nuova doc interregionale con il Friuli: la domanda è esuberante rispetto alla produzione e la quotazione del prodotto è di assoluto rispetto. «Sicuramente si tratta di uno dei prodotti più richiesti nel mercato internazionale, in particolare in Germania, Austria e Gran Bretagna, ma stiamo lavorando molto per un’apertura verso gli Stati Uniti -prosegue Cescon- proprio per garantire l’elevato livello che contraddistingue il Prosecco, garantendo al contempo al consumatore provenienza certificata e qualità, il Consorzio di Tutela - costituito a novembre dello scorso anno - ha deliberato che da agosto del 2011 sulle bottiglie dovrà essere apposto un contrassegno di Stato. Un altro vitigno interessante è il Pinot Grigio, per il quale siamo arrivati in vendemmia con le scorte esaurite e con ragionevoli prospettive di tenuta del prezzo. Tengono bene anche gli altri bianchi e si prospetta un leggero recuperoper le varietà a bacca rossa - in particolare Merlot in seguito agli espianti di queste varietà che sono stati effettuati negli ultimi anni".

Nonostante i dati sostanzialmente positivi, il settore vitivinicolo risente di alcune problematiche, legate in particolare al continuo incremento dei costi di produzione e all’eccessivo carico burocratico, a cui sono sottoposti in generale tutti gli agricoltori.
 
fonte:trevisopress.it
 
< Prec.   Pros. >
Cantine di Marca fornisce un supporto fondamentale sia per i produttori di Vino che vogliono proporsi in maniera efficace nel Web
che per i consumatori che desiderano scoprire le Cantine e i Vini Veneti.

Non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e le reperibilità dei materiali e dell' amministratore.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7/03/2001.
Progetto Cantine di Marca

Tutti i marchi sono regolarmente registrati presso il Tribunale di Treviso.

I servizi di Cantine di Marca comprendono: Turismo, Promozione, Marketing Territoriale e Offerta Turistica per le Aziende Vitivinicole Venete.

HOME - NOTIZIE - CANTINE TREVISO - CANTINE VERONA - CANTINE VENEZIA - CONTATTI