CANTINE di MARCA

Home arrow Notizie arrow Truffa in rete a danno della denominazione Prosecco sventata tramite QRcode

Iscriviti

Newsletter di Cantine di Marca


Ricevi HTML?

 
 
Notizie RSS
feed image

Truffa in rete a danno della denominazione Prosecco sventata tramite QRcode

Stampa E-mail
“Il web è un valido strumento d’investigazione contro i reati di contraffazione e sofisticazione. L’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione quale presidio fondamentale di legalità e vanto del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali”.
Così il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Saverio Romano alla notizia della truffa in rete sventata dall’ICQRF a danno della denominazione Prosecco.
Gli ispettori dell’Ufficio di Conegliano hanno sequestrato, presso un’azienda della provincia di Treviso, circa 8000 bottiglie di Vino Spumante Bianco per l’ingannevole presentazione in rete del prodotto, che lasciava intendere che il Vino fosse stato ottenuto con uve Prosecco, mentre in realtà era semplice Vino bianco.
Truffa in rete a danno della denominazione Prosecco

Durante un normale sopralluogo di cantina, è stata rinvenuta una partita di Vino spumante bianco che riportava in etichetta anche un codice (quick response code) che, mediante un telefono cellulare abilitato, consente di accedere a una vasta serie di informazioni relative al prodotto, collegandosi alla pagina web dell’azienda. Con il successivo collegamento, i funzionari dell’Ispettorato hanno scoperto che il Vino pubblicizzato, lo stesso rinvenuto in cantina, era presentato come Vino ottenuto da uve Prosecco.
Il doveroso controllo documentale ha, poi, definitivamente stabilito che il prodotto era stato ottenuto dalla spumantizzazione di una partita di Vino di 100 ettolitri, introdotta allo stato sfuso.
“L’operazione – ha concluso Romano – rientra nel quadro degli interventi di controllo delle attività di commercializzazione di alimenti mediante canali non convenzionali predisposti dall’Ispettorato a tutela della sicurezza dei consumatori e del rispetto delle regole e delle normative, per evitare fraudolente alterazioni delle condizioni di mercato”.
 
 
< Prec.   Pros. >
Cantine di Marca fornisce un supporto fondamentale sia per i produttori di Vino che vogliono proporsi in maniera efficace nel Web
che per i consumatori che desiderano scoprire le Cantine e i Vini Veneti.

Non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e le reperibilità dei materiali e dell' amministratore.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7/03/2001.
Progetto Cantine di Marca

Tutti i marchi sono regolarmente registrati presso il Tribunale di Treviso.

I servizi di Cantine di Marca comprendono: Turismo, Promozione, Marketing Territoriale e Offerta Turistica per le Aziende Vitivinicole Venete.

HOME - NOTIZIE - CANTINE TREVISO - CANTINE VERONA - CANTINE VENEZIA - CONTATTI