CANTINE di MARCA

Home arrow Notizie arrow Il ministro dell'estate 2009 č Zaia

Iscriviti

Newsletter di Cantine di Marca


Ricevi HTML?

 
 
Notizie RSS
feed image

Il ministro dell'estate 2009 č Zaia

Stampa E-mail
(www.enopress.it)
il-ministro-luca-zaia.jpg

Ministro dell'estate 2009, scrive Marco Cremonesi su Il Corriere della Sera del 24 agosto - "Se non credi ai miracoli, viene a farli" - E' questo uno slogan di gran moda oggi a Milano e sembra calzare alla grande l'iniziativa del ministro - Ospite a Rimini Contro la fame nel mondo - Venerdì 28 al Meeting il ministro Luca Zaia presenterà il suo libro "La mia multinazionale - Dalla terra alla tavola: viaggio al centro della questione" - E ' in ballo anche la madre di tutte le scommesse: l'assegnazione delle terre agricole demaniali agli under 40
Nel libricino, il ministro parte dalla fame del mondo. Non si tratta soltanto dell'omaggio a una platea cattolica certamente incline ai temi sociali: l'argomento è stato anche al centro del G8 dell'agricoltura dello scorso aprile da lui assai voluto. L'idea'centrale, suggestiva quanto forse utopica, è che «il cibo, le materie prime alimentari possono e devono essere sottratte alla speculazione finanziaria». Di più: scrive Zaia che «i prodotti della terra non devono essere considerati delle commodities su cui incomba lo spirito della morte. Eppure, senza che finora nessun governo ci abbia posto la dovuta attenzione, il mais come il grano, la carne come il riso e la frutta sono all'interno di spirali speculative che, sotto la regia di piccoli gruppi di potere e di pressione, ne fanno lievitare o abbassare i prezzi senza arrecare alcun vantaggio al genere umano».


"Ministro dell'estate 2009"
E' di sicuro lui, Luca Zaia da Godega di Sant'Urbano e' il voto di Marco Cremonesi nell'articolo "Zaia l'"anti-Bono" debutta con un libro. E sposa le tesi della no global africana" titola Il Corriere della Sera e via con una dettagliata 'radiografia' dell'iperattivo ministro su quattro colonne.

'Ogni giorno è un giorno Zaia'
" Dal 4 al 20 agosto Luca Zaia, ministro all'Agricoltura in conto Carroccio, ha sfornato la bellezza di 36 comunicati stampa. A cui si possono aggiungere 16 interventi pubblicati su altrettanti giornali e riviste. Ogni giorno è un giorno Zaia: lunedì scrive una lettera al Corriere, martedì polemizza con Adriana Poli Bortone, mercoledì con Carlìn Petrini di Slowfood, giovedì spiega il progetto della terra ai giovani, venerdì discetta.d'Unità dltalia. Ma siccome la settimana ha sette giorni, sabato parla i delle vendite del Prosecco negli ~ Stati Uniti e domenica discute di dialetti e lingue con Giuliano Ferrara.
Le sue sortite magari non faranno il rumore di quelle di Umberto Bossi, ma il ministro dell'estate 2009 è di sicuro lui, Luca Zaia da Godega di Sant'Urbano, nel cuore della marca trevigiana. Il suo iperattivismo in parecchie occasioni ha fatto storcere il naso: per esempio, l'assessore veneto Elena Donazzan lo ha accusato di invadere le competenze altrui. Per tutta risposta lui ha consigliato al presidente Giancarlo Galan di dare alla reproba «una sculacciata».

Il curriculum
"Quarantuno anni, due volte presidente della provincia di Treviso e, già vicepresidente del Veneto con l'oramai nemico Galan (non l'ha invitato al G8 di Cison di Valmarino), il ministro venerdì prossimo sarà ospite del meeting ciellino di Rimini. Per l'occasione ha scritto un libretto (La mia multinazionale - Dalla terra alla tavola: viaggio al centro della questione alimentare) in cui i temi a lui cari sono approfonditi attraverso citazioni sofisticate, dall'economista zambese Dambisa Moyo al socialista francese Jacques Attali. Del resto, Zaia è stato il primo a parlare del Carroccio come del «nuovo partito laburista».

L'altra faccia della medaglia, sono gli aiuti che manterrebbero l'Africa in subalternità: «Non lo dico io, lo dice proprio la Moyo: il corrispettivo dei 60 miliardi di aiuti dal dopoguerra ad oggi sono corruzione e deresponsabilizzazione. Chi se ne giova sono i vari Bono, Geldof e via dicendo. Quel che serve è microcredito, interventi che, senza generalizzare, mettano la classe dirigente africana di fronte alle proprie responsabilità». Ma di leghista, in tutto questo, che c'è? Forse, «l'ossessione per i 4.500 prodotti tipici italiani, un patrimonio da tutelare inestimabile».

La terra
Il ministro e il progetto della terra ai giovani: è un ritorno all'identità e alla qualità, perché non deve essere solo per i ricchi. A proposito. C'è chi sostiene che tale ossessione sbiadisca a mano a mano che si scende lungo lo Stivale: «Ma che banalità - sbuffa Zaia -. II ministro leghista che si occupa solo dell'agricoltura del Nord. Giusto per la cronaca, soltanto in settembre ho già in agenda quattro visite nel Mezzogiorno, a partire da Lampedusa».

L'assegnazione delle terre agricole demaniali agli under 40
"E' la madre di tutte le scommesse, conclude l'articolo di Cremonesi . Per Zaia, non si tratta solo di una politica agricola. II «ritorno alla terra», come lo chiama lui, è una mistica: «È ritorno all'identità, alla qualità e alla prossimità. Identità significa consapevolezza di sapere da dove provengo, qualità è l'esercizio di un diritto che deve appartenere a tutti e non solo ai ricchi, prossimità significa affidarsi a una rete che è in grado di sostenermi e di darmi il meglio a prezzi equi".l'assegnazione delle terre agricole demaniali agli under 40".
 
 
< Prec.   Pros. >
Cantine di Marca fornisce un supporto fondamentale sia per i produttori di Vino che vogliono proporsi in maniera efficace nel Web
che per i consumatori che desiderano scoprire le Cantine e i Vini Veneti.

Non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e le reperibilità dei materiali e dell' amministratore.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7/03/2001.
Progetto Cantine di Marca

Tutti i marchi sono regolarmente registrati presso il Tribunale di Treviso.

I servizi di Cantine di Marca comprendono: Turismo, Promozione, Marketing Territoriale e Offerta Turistica per le Aziende Vitivinicole Venete.

HOME - NOTIZIE - CANTINE TREVISO - CANTINE VERONA - CANTINE VENEZIA - CONTATTI