CANTINE di MARCA

Home arrow Notizie arrow Galan sul falso Made in Italy nell’agroalimentare

Iscriviti

Newsletter di Cantine di Marca


Ricevi HTML?

 
 
Notizie RSS
feed image

Galan sul falso Made in Italy nell’agroalimentare

Stampa E-mail
Ho seguito a distanza la denuncia della CIA, Confederazione italiana agricoltori, emersa durante la conferenza stampa di presentazione di ‘MODA MOVIE TASTE FOR FASHION’, sul problema del falso Made in Italy nell’agroalimentare. Effettivamente i due settori, quello della moda e quello del food, sono sicuramente i più imitati e clonati al mondo.” 
Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Giancarlo Galan è intervenuto sulla questione dei falsi nell’agroalimentare e dell’italian sounding.
Galan sul falso Made in Italy nell’agroalimentare
“Ha fatto bene la Cia a cogliere l’occasione per denunciare quelli che sono veri e propri atti di pirateria. La verità è che se da una parte questo può anche inorgoglirci, se ci imitano vuole dire che siamo bravi, d’altra parte si tratta di veri e propri furti. Si ruba il nostro stile di vita, la nostra immagine e soprattutto la sapienza creati dei nostri produttori che sono alla base del successo del Made in Italy nel mondo.”

“Se si riuscisse a recuperare anche solo parte di quello che non esitiamo a definire il mal tolto, si tratta di milioni di euro, si darebbe un’iniezione all’economia italiana, che di questi tempi, credo, compiacerebbe anche il nostro Ministro dell’Economia.”

“Per questo è necessario uno sforzo da parte di tutti per porre fine a queste diverse forme di pirateria economica che oltre a sottrarre risorse ai produttori che operano nella legalità incidono sempre di più sull’immagine del nostro Made in Italy, procurandoci così – ha concluso Galan -  un doppio danno. Dobbiamo difendere la qualità e l’identità, nel senso più stretto del termine, dei nostri prodotti, sia dentro che fuori i nostri confini nazionali.”
 
 
 
< Prec.   Pros. >
Cantine di Marca fornisce un supporto fondamentale sia per i produttori di Vino che vogliono proporsi in maniera efficace nel Web
che per i consumatori che desiderano scoprire le Cantine e i Vini Veneti.

Non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e le reperibilità dei materiali e dell' amministratore.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7/03/2001.
Progetto Cantine di Marca

Tutti i marchi sono regolarmente registrati presso il Tribunale di Treviso.

I servizi di Cantine di Marca comprendono: Turismo, Promozione, Marketing Territoriale e Offerta Turistica per le Aziende Vitivinicole Venete.

HOME - NOTIZIE - CANTINE TREVISO - CANTINE VERONA - CANTINE VENEZIA - CONTATTI