CANTINE di MARCA

Home arrow Notizie arrow Apertura della Primavera del Prosecco Superiore 2013 da Santo Stefano di Valdobbiadene

Iscriviti

Newsletter di Cantine di Marca


Ricevi HTML?

 
 
Notizie RSS
feed image

Apertura della Primavera del Prosecco Superiore 2013 da Santo Stefano di Valdobbiadene

Stampa E-mail
Sabato 16 marzo alle 16.00 si inizia con una speciale inaugurazione
Quest’anno sarà la 44^ Mostra Valdobbiadene e Cartizze Docg, organizzata a Santo Stefano di Valdobbiadene, ad aprire la 18^ edizione della rassegna enoturistica Primavera del Prosecco Superiore. E proprio per celebrare l’edizione che segna la ‘maturità’ di questo evento, sabato 16 marzo alle ore 16.00 si terrà un’inaugurazione davvero speciale. Come tradizione la Banda Musicale di Valdobbiadene accompagnerà i diversi momenti della cerimonia d’apertura partendo dall’intervento di saluto delle autorità cui seguiranno due novità.
prosecco-valdobbiene_collline.jpg


IL TAGLIO DELLA ‘COLOMBA DI GIOTTO’:
Grazie alla collaborazione con la Pasticceria Giotto, conosciuta come la Pasticceria del carcere di Padova, quest’anno la Primavera del Prosecco Superiore si aprirà con un taglio della torta davvero originale, che getta un ponte ideale tra la comunità trevigiana e i detenuti della struttura penitenziaria patavina. Le colombe della Pasticceria Giotto sono tra i dolci da forno più premiati d’Italia, ma in tutte le principali rassegne del settore questi prodotti squisitamente artigianali continuano a mietere riconoscimenti. La pasticceria è stata scelta come fornitrice degli omaggi personali di Papa Benedetto XVI e come fornitore ufficiale del G8 all’Aquila.  Quelli impastati, cotti e sfornati dal laboratorio sono prodotti dolciari che si riconoscono per la consistenza soffice e il profumo delicato, grazie alle 72 ore di lavorazione complessiva, di cui 48 di lievitazione. Ma ciò che rende davvero unica la “Colomba di Giotto” è la storia che sta alle spalle di questo dolce a partire proprio dall’indirizzo del laboratorio di pasticceria che le produce: via Due Palazzi 35 Padova, la casa di reclusione all’interno della quale il Consorzio Rebus ha avviato dal 1991 una serie di lavorazioni che oggi coinvolgono oltre 120 detenuti. Dietro le sbarre fervono tantissime iniziative: un call center per le prenotazioni delle visite specialistiche, un laboratorio per l’assemblaggio di valige, una mini-catena di montaggio che produce 200 biciclette di alta gamma ogni giorno, una cucina diretta da chef professionali che sforna quotidianamente 900 colazioni, pranzi e cene e soprattutto la pasticceria. Il laboratorio, operativo già dagli anni Novanta, nel 2005 viene trasferito nel penitenziario padovano, dove maestri pasticceri del consorzio insegnano i segreti dell’arte a decine di persone detenute. Tra questi segreti, c’è anche la ricetta della colomba, trasmessa da un anziano pasticcere. Un prodotto dalle caratteristiche singolari, ulteriormente migliorate dagli artigiani del consorzio, secondo una precisa filosofia: i prodotti del carcere devono affermarsi sul mercato perché sono i migliori, non perché sono realizzati dietro le sbarre. La sfida del sociale si vince con la qualità. Un’intuizione vincente. Nel giro di pochi anni, le colombe padovane spiccano il volo e oggi se ne producono decine di migliaia, destinate al mercato nazionale ed estero.


LA BOTTIGLIA ARTISTICA COMMEMORATIVA FIRMATA VICO CALABRÒ
Ogni celebrazione che si rispetti merita un brindisi e la Primavera del Prosecco Superiore ha affidato all’artista Vico Calabrò la decorazione della bottiglia artistica commemorativa da 9 lt. che, passando di mostra in mostra, fungerà da testimone unendo tutti gli eventi in un’unica grande manifestazione di successo. Ovviamente non sarà questa la bottiglia stappata, ma il brindisi si farà con tanto di ‘sciabolata’, a riempire i calici dei presenti sarà una magnum della Primavera del Prosecco Superiore.

Vico Calabrò: artista bellunese usa tutte le tecniche dell'espressione figurativa. L'attività di disegnatore lo ha impegnato ad illustrare una trentina di libri di diversi autori, oltre che a collaborare con numerose riviste e periodici. In campo incisorio si è formato nella stamperia di Giuliano Busato a Vicenza, dove Vico ha prodotto un migliaio di lastre per litografie ad acquaforte, curando la tiratura di cartelle per vari editori. Particolarmente ampia la produzione di argomento veneto: storie e leggende di un centinaio di località. Per sedici anni ha svolto attività di coordinatore artistico dei "murales" di Cibiana di Cadore. In virtù della lunga esperienza nella pittura murale, specialmente con la tecnica a fresco, è chiamato spesso per corsi e lezioni in tutto il mondo   dall'Isola di San Sorvolo di Venezia al Messico; dalla Polonia al  Giappone ed ancora a Malta ecc. Ha fatto parte della Commissione  Italo-giapponese per lo studio degli affreschi di Giotto a Padova (Cappella degli Scrovegni) e ad Assisi (Basilica di San Francesco). Numerossissime sono le mostre realizzate in Italia ed all’estero.

La 44^ Mostra Valdobbiadene e Cartizze Docg di Santo Stefano di Valdobbiadene aprirà poi le sue porte ad appassionati enoturisti e curiosi viaggiatori fino al 01 aprile, passando poi il testimone alle alter mostre della rassegna.
 
< Prec.   Pros. >
Cantine di Marca fornisce un supporto fondamentale sia per i produttori di Vino che vogliono proporsi in maniera efficace nel Web
che per i consumatori che desiderano scoprire le Cantine e i Vini Veneti.

Non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e le reperibilità dei materiali e dell' amministratore.
Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7/03/2001.
Progetto Cantine di Marca

Tutti i marchi sono regolarmente registrati presso il Tribunale di Treviso.

I servizi di Cantine di Marca comprendono: Turismo, Promozione, Marketing Territoriale e Offerta Turistica per le Aziende Vitivinicole Venete.

HOME - NOTIZIE - CANTINE TREVISO - CANTINE VERONA - CANTINE VENEZIA - CONTATTI