Promozione e valorizzazione del radicchio di Chioggia IGP

fotocassett

 
La Giunta Regionale, su proposta del Vicepresidente Franco Manzato, ha approvato il programma di promozione e valorizzazione del radicchio di Chioggia IGP e del territorio di produzione del Delta del Po.
Questo programma è parte del più ampio Programma Promozionale del Settore Primario adottato dalla Regione, che ha individuato tra i propri obiettivi principali la promozione, la valorizzazione e il miglioramento delle attività di commercializzazione delle produzioni agroalimentari.
“Si tratta – ha detto l’assessore Marialuisa Coppola – del coronamento di un lungo percorso che ha visto l’impegno concreto della Regione per ottenere il riconoscimento del marchio IGP per una produzione di qualità di eccellenza come il radicchio di Chioggia e l’inizio di una nuova fase nella quale si abbina in maniera innovativa la promozione del prodotto e delle altre tipicità locali, a quella del territorio, che coincide in larga parte con l’area del Delta del Po, ampliando così l’offerta gastronomica a quella turistica del territorio”.
Il programma è frutto della collaborazione positiva con i produttori locali e le loro organizzazioni loca, in particolar modo la Coldiretti di Rovigo, il Presidente della Cooperativa Ortolani, Stocco, oltre che dell’APOVF, che hanno saputo predisporre un’importante risposta per un settore che ha conosciuto momenti di grave difficoltà, riuscendo a gestire con responsabilità e grande maturità una nuova fase innovativa di produzione e promozione del prodotto.
“Abbiamo rispettato, ancora una volta, - ha affermato Isi Coppola -  la promessa fatta agli operatori orticoli di Rosolina anche in funzione della valorizzazione del locale mercato ortofrutticolo,  mettendo a disposizione una risorsa importante, ben 210.000 €, che serviranno per far scoprire ad operatori, turisti e consumatori la qualità dei nostri prodotti e la bellezza del nostro territorio”.