Regolamento Fitofarmaci nell'Area del Prosecco: il Plauso della Provincia

La Provincia di Treviso a sostegno del “Regolamento Intercomunale di Polizia Rurale: Stralcio sulla Gestione e sull'Uso dei Prodotti Fitosanitari nei Comuni della Docg Conegliano-Valdobbiadene prosecco”. È il presidente Muraro a commentare positivamente l'iniziativa presa da 15 Comuni dell'area di produzione del prosecco per un regolamento condiviso.

“L'ottenimento della denominazione Docg è stata, per il nostro territorio, una grande occasione di promozione e valorizzazione – esordisce Muraro – in una Provincia a grande vocazione agricola, la viticoltura rappresenta una delle eccellenze che ci fanno conoscere in tutto il mondo. Mai come in questo momento storico, però, è importante che alla qualità della produzione sia associata altrettanta qualità nel rispetto dell'ambiente e della salute dei cittadini.
Ecco perchè non posso che sostenere l'iniziativa presa dai 15 comuni dell'area di produzione del prosecco, i quali hanno sottoscritto con l'Arpav, il Co.Di.Tv, Ulss 7 e Ulss 8 un protocollo d'intesa per un regolamento unitario nell'uso dei fitofarmaci. È importante che le istituzioni si siano messe assieme per stabilire norme comuni, il tutto a tutela del prodotto, dell'ambiente e della salute dei trevigiani. Mi auguro allora – chiude Muraro – che il regolamento passi senza problemi e senza strumentalizzazioni in tutti i Consigli Comunali”.

I Comuni sono: Cison di Valmarino, Colle Umberto, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor, Vittorio Veneto.