Prosecco Doc e Docg a Capodanno vincono sullo Champagne

“È a Natale, è a Capodanno che chiunque può capire cosa contano l’agricoltura italiana, l’agroalimentare italiano, in particolare il Vino italiano.
Dunque, il nostro Spumante vince la sua corsa contro lo Champagne. Siamo primi nelle bollicine e, se ci fosse più sostegno da parte di Parlamento e Governo, probabilmente anche il Pil andrebbe meglio. Comunque, senza ironia alcuna, ironia che non avrebbe senso, l’agricoltura italiana fa gli auguri al Ministro Tremonti e a ogni cittadino che vive in un Paese dove dalle mie parti si vendono tra Prosecco Docg di Valdobbiadene Conegliano e Prosecco Doc, cioè il Prosecco Nordestino, più di 150 milioni di bottiglie.
Auguri e grazie a tutti i nostri produttori di Spumante, dall’Alto Adige e Trentino alla Lombardia, al Piemonte, al Veneto e al Friuli Venezia Giulia.
Bravi, tre volte bravi”.
Prosecco Doc e Docg a Capodanno vincono sullo Champagne

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan.