Ricetta dei Folpi e vin novello alle Fiere di San Luca a Treviso

In una pentola con abbondante acqua ( circa 5-6 litri) fate bollire, per un ora, la cipolla , la carota, il sedano.
Pulite i folpi con acqua corrente senza togliere becco e occhi (verrano tolti a cottura ultimata) e senza svuotare la "testa"; i folpi vengono mangiati "onti" (sporchi in veneto), cioe' il contenuto della testa non si butta ma si mangia.
Fermate il bollore della pentola con un bicchiere di Vino bianco ed una spruzzata di aceto bianco, mettete i folpi nella pentola prendendoli dalla testa ed introducendo i tentacoli lentamente, vedrete che si arricceranno a spirale.
Fate sobbollire per 30-40 minuti, non prolungate la cottura altrimenti diventeranno duri, e non sperate che non siano un po' "gommosi" , e' una loro caratteristica ed e' il motivo per cui i moscardini , essendo piu' teneri, vengono cotti in modi diversi.
Toglieteli dall'acqua e puliteli dagli occhi e becco, staccate i tentacoli dalla testa , i primi divideteli a meta' nei due sensi mentre la seconda solo a meta'.
Conditeli con olio evo , sale , pepe (abbondante),aglio e prezzemolo tritati e limone.

Ricetta dei Folpi e vin novello alle Fiere di San Luca a Treviso

 

 

Ingredienti per 4 persone

4 folpi di media grandezza
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
prezzemolo
aglio
Vino bianco
aceto
sale e pepe
olio evo
limone

ulteriori info su: http://aspassoincucina.blogspot.com/2010/08/folpi-alla-veneta.html