Carnevale a Venezia e i Sapori del Veneto

Le centinaia di migliaia di visitatori e partecipanti attesi al Carnevale di Venezia avranno anche quest’anno la possibilità di assaggiare i migliori sapori del Veneto e di apprendere i segreti della sua cucina di tradizione per grandi e piccini, negli spazi allestiti dalla Regione in campo San Geremia, a circa 200 metri dalla stazione ferroviaria di Santa Lucia, trasformato in un vero e proprio “Campo del gusto”.
venezia-carnevale-2010.jpg

“Forti dell’esperienza e del successo riscontrato lo scorso anno – ha affermato il vicepresidente della Giunta regionale Franco Manzato – le prelibatezze della regione si fanno protagoniste in questa straordinaria festa popolare veneziana, che diventa anche momento di cultura veneta nelle sue diverse accezioni. Per noi questo significa l’impegno a coinvolgere direttamente la folla cosmopolita delle maschere, offrendole la possibilità di divertirsi e apprezzando ciò che propone il nostro territorio, con l’auspicio che, al loro ritorno a casa, gli ospiti divengano ambasciatori del gusto e della tradizione cucinaria del Veneto”.
Lo stesso vicepresidente Manzato interverrà al Campo del Gusto sabato 13 febbraio. “Non c’è luogo in cui il Carnevale, le sue tradizioni e le sue caratteristiche identitarie siano più affascinanti che a Venezia – ha aggiunto Manzato – e la sinergia che la Regione Veneto ha instaurato da qualche anno con il Carnevale di Venezia ha proprio questa origine: esaltare nella maniera più profonda la tradizione e l’identità del capoluogo lagunare, di quella cultura che ha dato splendore alla più longeva Repubblica della storia umana”.
Negli spazi del Campo del Gusto / Campo San Geremia saranno allestiti stand dei sapori, dove verranno proposti in continuo assaggi dei prodotti enogastronomici DOP e IGP del Veneto, con degustazioni gratuite e vendita. Tra l’altro saranno offerti formaggi, radicchio e produzioni biologiche.
Ci sarà inoltre un tendone–cucina, dove alcuni tra i migliori chef dell’Unione Cuochi del Veneto proporranno le loro ricette con due quotidiane lezioni di cucina regionale assolutamente imperdibili, in un esaltante connubio fra tradizione e innovazione. Da segnalare, in questo contesto, la lezione dedicata alla cucina per bambini e, domenica 14 febbraio, quella per la ricorrenza di San Valentino con le pietanze dell’amore e i cibi afrodisiaci, i cui ingredienti saranno incentrati sul meglio della produzione certificata DOP ed IGP del Veneto. All’esterno si succederanno gli show di giocoleria acrobatica, che utilizzeranno prodotti gastronomici per giocare, divertire, stupire.